-Viviamo perchè respiriamo –

-Viviamo perchè respiriamo –

Viviamo perché respiriamo. Il primo cibo in assoluto con cui il nostro corpo entra in contatto fin dalla nascita è l’aria.

Da milioni di anni i vegetali e in particolare gli alberi contribuiscono alla sua complessa composizione e dinamizzazione che ci ha permesso di vivere ed evolverci.

Circa il 20% dell’ossigeno che respiriamo viene consumato dal cervello. La mancata ossigenazione è alla base dello sviluppo dei tumori.

Nel 1994 l’OMS ha stimato che ogni essere umano per vivere in salute necessita di 60 alberi dalla chioma di 10 metri di diametro.

La desertificazione e gli incendi riducono sempre di più le foreste e gli ecosistemi, mentre in città gli alberi sono sempre meno numerosi e sempre più maltrattati.
Se considerassimo gli alberi come dei cittadini, ci accorgeremmo che sono loro che ci mantengono. E non possono nemmeno votare. Forse per questo quasi nessuno si preoccupa di proteggerli.

Se ogni italiano si prendesse il disturbo di piantare un albero ogni anno, avremmo 60.000.000 di alberi in più ogni anno.

Serve informarsi, serve agire; non possiamo aspettare la politica, bisogna indirizzarla con l’esempio.

Come fare la tua parte?

Segui e contatta l’ODV RimboschiAmo, associazione di un pugno di volontari per il recupero dei boschi autoctoni siciliani, attualmente impegnata nella riforestazione di una vasta area demaniale a ridosso della valle dell’Irminio.

Serve la partecipazione di tutti!

https://www.facebook.com/RimboschiAmo-111898316905052

P.S.

In autunno si riparte con le adozioni di alberi secolari, disponibili presso la Cantina o tramite Rimboschiamo.

Michele Cardarella

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
0
0
Ordine
Carrello VuotoTorna allo shop